Apparecchio invisibile? Sembrava impossibile!

apparecchio invisibile

Per chi ha conosciuto di persona gli apparecchi ortodontici tradizionali, l’apparecchio invisibile sembra un sogno irrealizzabile.

Ma esiste veramente la possibilità di raddrizzare i denti senza dover applicare materiali metallici sulla superficie dei denti? E’ davvero possibile ottenere l’allineamento dentale all’insaputa delle persone che ti guardano mentre parli o mentre sorridi?

Perché un apparecchio invisibile?

La maggior parte dei pazienti adulti (ma anche molti adolescenti) preferisce ancora indossare un sorriso imperfetto piuttosto che un apparecchio ortodontico che sia visibile dagli altri. Per quanto gli apparecchi ortodontici metallici abbiano subito evoluzioni epocali rispetto a quelli di venti o trenta anni fa e nonostante che siano stati anche sostituiti da materiali esteticamente migliori (come ad esempio la ceramica, che è bianca), rimane comunque la sensazione che l’occhio esterno trovi fastidiosa la presenza di un apparecchio sui nostri denti.apparecchio invisibile invisalign

In alcuni casi il timore del paziente è che l’apparecchio non sia perfettamente pulito, in altri casi vi è il convincimento che un certo tipo di apparecchio sia più appropriato per i propri figli che non per se stessi. Qualcuno ha paura che un sorriso metallico possa compromettere la vita di relazione e limitare in qualche modo il successo sociale ricercato in famiglia, come tra gli amici oppure negli ambienti di lavoro.

Al di là di alcuni preconcetti oramai superati, rimane comunque la consapevolezza, tanto nell’ortodontista, quanto nei pazienti, che una buona estetica del sorriso, prima, durante o dopo il trattamento, rappresenti un ottimo biglietto da visita per aprire molte porte se non proprio il cuore di qualcuno.

Ecco perchè si è sempre sentita l’esigenza di un apparecchio ortodontico che fosse poco visibile o addirittura invisibile. Dopo molti anni di sperimentazioni anche noi, nel nostro studio siamo approdati ad una soluzione di questo tipo.

Da quanto tempo esiste l’apparecchio invisibile?

La prima volta che ci siamo approcciati a questo tipo di apparecchiatura è stato oltre dieci anni fa. Si teneva in Italia la presentazione ufficiale del prodotto commerciale noto in tutto il mondo con il nome di Invisalign ® . Partecipammo a quell’incontro pieni di scetticismo ma decidemmo comunque di conseguire la certificazione ufficiale dell’azienda produttrice (Align Technology). Rientrati in Studio mettemmo l’attestato in un cassetto, insieme a tutti gli altri, e non ci pensammo più per almeno tre motivi:

  • le esigenze dei pazienti di un apparecchio invisibile erano ancora poco rilevanti,
  • il costo di quella apparecchiatura era ancora troppo elevato,
  • ma soprattutto la sensazione che la piattaforma tecnologica ed informatica su cui si basava l’intero sistema fosse ancora molto inferiore alle nostre capacità manuali di utilizzare un apparecchio tradizionale, con maggior beneficio per i pazienti.

Al tempo l’idea che un trattamento potesse essere completamente preordinato al computer senza la possibilità di intervenire attivamente sull’apparecchio nel corso degli appuntamenti di controllo ci sembrava comportasse troppi rischi di insuccesso. Oggi abbiamo imparato che la potenza di calcolo dei sw è ampiamente sufficiente a compiere simulazioni così complesse a condizione che l’ortodontista sia sufficientemente bravo ad ideare il trattamento corretto senza poterlo vedere sul campo. Per questo abbiamo cambiato idea.

Com’è fatto un apparecchio invisibile?

Un apparecchio invisibile come Invisalign ®, infatti, è infatti costituito da semplici mascherine trasparenti costruite con una sequenza logica e progressiva di trattamento del paziente. In estrema sintesi possiamo dire che il trattamento del paziente viene anticipatamente simulato al computer in ogni singolo passaggio prima ancora di effettuare il trattamento vero e proprio. Ad ogni singolo passaggio corrisponde una specifica mascherina trasparente la quale esercita delle piccole pressioni sui denti per ottenere piccoli spostamenti dentali. La composizione progressiva di questi piccoli spostamenti produce il risultato finale portando i denti e l’occlusione da una posizione iniziale indesiderata a quella finale.

Il video che segue è molto utile per comprendere come è realizzato l’apparecchio Invisalign ®  e che livello tecnologico informatico sia necessario per realizzarlo

Quante mascherine servono per un trattamento con apparecchio invisibile?

Il numero di mascherine necessarie per trattare un paziente dipende da caso a caso. Per malocclusioni semplici possono bastare anche dieci coppie di mascherine, nei casi complessi 80 coppie potrebbero non essere sufficienti. Non esiste una regola generale e non potrà mai esistere, dal momento che ogni paziente ha denti la cui posizione è unica ed irripetibile e richiede dunque una pianificazione del trattamento del tutto individuale.

Quanto dura un trattamento con apparecchio invisibile?

La durata del trattamento è direttamente correlata con la difficoltà del caso e, conseguentemente, con il numero delle mascherine da utilizzare per correggere la malocclusione. Poichè ogni mascherina deve essere indossata per un tempo standard (15 giorni almeno), ne consegue che (mediamente) il trattamento si prolunga per un numero di mesi pari alla metà del numero di mascherine.

L’apparecchio invisibile può essere rimosso dal paziente?

La possibilità di rimuovere l’apparecchio è l’altro grande vantaggio degli apparecchi come Invisalign ® rispetto alle apparecchiature tradizionali che abbiamo descritto in passato. Quando necessario (tipicamente per mangiare o per lavarsi i denti), l’apparecchio invisibile può essere rimosso e poi riposizionato con grande facilità dal paziente stesso, senza necessità di ricorrere all’aiuto del dentista.

L’apparecchio invisibile è doloroso?

Attualmente nessun apparecchio ortodontico risulta essere doloroso per il paziente perchè la tecnologia oggi consente di disporre di materiali che sono estremamente rispettosi dei limiti biologici dei denti e dei tessuti di supporto. Tuttavia apparecchi come Invisalign ® hanno il maggior grado di confort possibile e producono spostamenti dentali in modo impercettibile dal paziente.

Tutti i dentisti possono utilizzare apparecchi invisibili sui loro pazienti?

Sul piano legale qualunque dentista può effettuare trattamenti ortodontici. E’ opportuno sottolineare, però, come nei paesi occidentali, soltanto il 5% circa dei dentisti è specializzato in Ortodonzia. Tra questi solo coloro che hanno conseguito la Certificazione specifica possono utilizzare alcuni apparecchi, perchè richiedono una formazione particolare. Il sistema Invisalign ® è uno di questi.

Anche il paziente può vedere in anticipo i risultati del trattamento?

Con il sistema Invisalign ® l’ortodontista effettua un trattamento virtuale servendosi del computer e di un modello della bocca tridimensionale digitale elaborato dall’azienda produttrice. Il risultato del trattamento virtuale è visibile all’ortodontista in anticipo rispetto all’inizio del trattamento, affinchè possa verificare se i risultati saranno in linea con gli obiettivi e con le aspettative del paziente. Tale simulazione, in forma di video, può essere visionata anche dal paziente sia presso lo studio dentistico, sia sul computer di casa senza necessità di installare applicazioni specifiche.

L’apparecchio invisibile può essere applicato su qualsiasi paziente?

Ci sono casi nei quali le apparecchiature tradizionali sono più efficienti di quelle invisibili, dipende dal tipo di malocclusione. Ci sono altri casi nei quali nè le une nè le altre sono i grado di risolvere i problemi del paziente. In linea generale possiamo dire che il limite principale degli apparecchi invisibili, del tipo Invisalign ®, è rappresentato dal fatto che il paziente deve collaborare: deve indossare le mascherine per tutto il tempo necessario, deve rimuoverle per mangiare e lavarsi i denti, non deve romperle o deformarle o smarrirle. Pazienti poco collaboranti per indole, per età o per qualche forma di disabilità, saranno più opportunamente dirottati verso metodiche diverse.

L’apparecchio invisibile è molto più costoso di quello tradizionale?

In effetti, per il nostro Studio, attualmente l’apparecchio Invisalign ® è molto più costoso rispetto a quello tradizionale. Riusciamo comunque a proporlo ai nostri pazienti a tariffe quasi uguali in virtù soprattutto di un grande vantaggio: i tempi di esecuzione delle prestazioni e delle visite di controllo. Le sedute del paziente presso lo Studio sono molto più rapide con un apparecchio invisibile rispetto ad uno tradizionale. Potendo così risparmiare sui costi di gestione dello studio è possibile compensare il maggior costo del laboratorio e le tariffe applicate ai pazienti sono pressoché equivalenti e talora anche inferiori.

Ci sono alimenti sconsigliati durante il trattamento con apparecchio invisibile?

La trasparenza delle mascherine con cui è fatto l’apparecchio può essere compromessa dall’effetto colorante di alcune sostanze come il caffè, il the oppure il fumo di sigaretta. In generale tutti gli alimenti in grado di pigmentare i denti (vd. anche vino rosso, frutti di bosco, liquirizia, ecc) possono causare inestetismi cromatici sulla superficie interna delle mascherine. In questo senso è bene ricordare la regola fondamentale di ogni paziente ortodontico: una corretta igiene orale è alla base del successo del trattamento ed è una attività che può essere compiuta solo dal paziente. Nel caso degli apparecchi invisibili come Invisalign ® il paziente ha un grande vantaggio rispetto a quelli tradizionali: può rimuovere l’apparecchio prima di assumere cibi e bevande e quindi lavare bene i denti senza ostacoli. Dopo aver lavato i denti può anche detergere accuratamente l’apparecchio prima di riposizionarlo in bocca. Qualche problema lo hanno i forti fumatori per i quali la rimozione tropo frequente dell’apparecchio potrebbe essere eccessivamente laboriosa: una ragione in più per smettere di fumare?

Se vuoi sapere di più sugli apparecchi invisibili e sulla possibilità che siano adatte al tuo caso puoi consultare, presso il nostro Studio, il Dott. Gabriele Vassura che è Specialista in Ortodonzia ed è certificato Invisalign ® da oltre dieci anni.