I denti da latte vanno curati? Quando? Perchè?

perchè curare denti da latte

Normalmente si pensa che i denti da latte siano meno importanti di quelli permanenti. Ed in parte è anche vero. Un dente da latte cariato potrebbe non valere il costo di una otturazione se è molto prossimo al momento della “caduta”. Ma ci sono molte altre situazioni da tenere in considerazione.

Proviamo a riflettere insieme leggendo quanto riportato dal periodico www.saluteorale.it :

Molti credono che curare i denti da latte dei bambini sia una perdita di tempo “perché prima o poi cadono“ o “perché i denti da latte non hanno le radici”. Queste sono le risposte più frequenti dei genitori quando si parla di curare i denti da latte. Si tratta, però, di false credenze popolari, infatti, i denti da latte sono indispensabilied è di fondamentale importanza mantenerli sani e curarli fino a quando saranno sostituiti naturalmente da quelli permanenti:

Per evitare l’insorgere della carie: la carie dei denti da latte avanza in maniera molto più rapida rispetto ai denti permanenti, i denti decidui (da latte), infatti, sono denti con una composizione minerale molto meno dura di quelli permanenti.

Per non giungere al dolore: più la carie distrugge tessuto dentale e avanza verso la polpa più aumenta la sensibilità e il dolore.

 Per non arrivare alle infezioni: quando le carie diventano profonde e arrivano alla polpa, i batteri creano delle infezioni (ascessi) che devono essere trattate con antibiotici e possono creare seri danni al corrispondente dente permanente e a tutto l’organismo.

Per non fare trattamenti invasivi: una volta che il bambino presenta delle carie ad uno stadio avanzato o degli ascessi saranno necessari trattamenti invasivi e purtroppo dolorosi.

Per evitare la paura del dentista: se i denti da latte vengono tenuti sotto stretto controllo e curati quando la carie è in uno stadio iniziale, o meglio ancora viene fatta vera prevenzione quando sono sani, l’odontoiatra pediatrico eseguirà una cura semplice, non invasiva e non dolorosa, senza dover ricorrere ad anestesie.

Per salvaguardare i denti permanenti: se in una bocca ci sono delle carie si crea un ambiente cariogeno (ricco quindi di batteri cariogeni) e i denti permanenti che cominciano ad arrivare più facilmente andranno incontro alla formazione di carie.

Per evitare malocclusioni: la perdita precoce dei denti da latte per carie può alterare la permuta dei denti creando cattive chiusure della bocca.

Quindi la risposta alla domanda iniziale è “sì, i denti da latte si devono curare, con l’eccezione di  quei denti decidui che sono ormai prossimi alla caduta, dove il dente permanente è in uno stadio avanzato di formazione”.