protesi mobile

La protesica odontoiatrica si occupa della copertura di elementi dentali compromessi con porcellana altamente estetica e naturale, e della sostituzione di elementi dentali mancanti con la tecnica del ponte fisso o del ponte mobile. Notevole impulso a questa disciplina è derivato, di recente, dal lavoro d’equipe multidisciplinare che vede coinvolte le figure dell’ortodontista (ortodonzia preprotesica) e dell’implantologo (implantoprotesi)

Una protesi fissa in poche ore

Oggi esiste la possibilità di abbandonare la tradizionale protesi mobile e instabile (dentiera) in favore di una protesi fissa come i denti originali persi.

La tecnica più che innovativa potrebbe essere definita rivoluzionaria rispetto al concetto tradizionale di “dentiera”, non solo per la stabilità e l’estetica, ma anche per i tempi di realizzo, che possono esaurirsi nel volgere di poche ore. Non sono molti i centri in Italia ed in Europa in grado di offrire questo servizio, che prevede un attento lavoro di team tra dentista e tecnico di laboratorio, coordinato e guidato da applicazioni informatiche estremamente sofisticate. Dopo l’esecuzione di una Tac dell’arcata dentaria, mediante una attenta e complessa pianificazione al computer, siamo in grado di simulare l’intervento che verrà effettuato e di prefigurare l’intera riabilitazione protesica prima ancora di averla fisicamente realizzata.Il ciclo di lavoro consente al paziente, in casi ordinari, di ottenere una protesi definitiva fissa in poche ore (poiché realizzata prima dell’intervento) e di tornare alla sua vita normale senza sintomatologia invalidante (dolore, gonfiore, funzionalità ridotta).