sensibilità dentale

    0
    326

    Teoria neurofisiologica, n secondo questa teoria, la sensibilità dentale è da attribuire alla stimolazione di fibre di tipo A che provocano dolore localizzato, acuto e breve o a fibre di tipo C che producono un dolore continuo, sordo e che può diffondersi su un’ampia area.