Implantologia

IMPLANTOLOGIA A ZELO BUON PERSICO

L’implantologia è quella disciplina odontoiatrica che si occupa di come sostituire uno o più denti mancanti mediante il posizionamento di uno o più impianti.

Molti pazienti hanno perso denti in passato e hanno bisogno di ripristinare la corretta anatomia delle arcate e recuperare una efficiente funzionalità masticatoria. Altri pazienti hanno denti così compromessi che non è possibile curarli. In questi casi si programma già la loro estrazione in funzione di un successivo impianto. Altri ancora, infine, indossano una protesi mobile (la cosiddetta dentiera) e chiedono una protesi fissa su impianti. Non vogliono più i disagi e le preoccupazioni che derivano da una protesi instabile dentro la bocca.

implantologia e protesi mobile
Molti disagi ed inconvenienti delle protesi mobili possono essere risolti con l’implantologia.

Anche per loro è importante sapere cos’è l’implantologia e cos’è un impianto.

Cos’è un impianto dentale?

Un impianto dentale è molto simile ad un tassello che viene inserito in un muro per appendere un quadro. Infatti si tratta di una vite che si inserisce nello stesso osso dove prima era presente il dente naturale insieme ad altri componenti.

Impianto dentale
L’impianto viene posizionato con alcuni semplici passaggi

Il posizionamento degli impianti è relativamente semplice in mani esperte e prevede protocolli abbastanza standardizzati:

  1. diagnosi e pianificazione
  2. inserimento della vite
  3. inserimento della connessione tra vite e dente artificiale (corona)
  4. inserimento della corona.

Diagnosi e pianificazione in implantologia

Nel nostro studio tutte le prestazioni di implantologia sono effettuate con l’ausilio dei computer che ci consentono di simulare l’intervento chirurgico utilizzando la TAC del paziente. E’ uno degli sviluppi più interessanti di tutta l’odontoiatria digitale che ci hanno regalato gli ultimi 10 o 20 di progresso tecnologico e informatico. L’implantologia effettuata con l’ausilio di strumenti digitali è anche detta implantologia guidata.  Nella implantologia tradizionale (non guidata) tutto il successo del trattamento era affidato alle mani ed alla esperienza del dentista. Tutte le variabili critiche erano affidate alla sua discrezionalità e sensibilità:

  1. scelta del punto preciso dove inserire l’impianto
  2. dimensioni dell’impianto (rispetto all’osso che lo deve accogliere)
  3. orientamento della vite nello spazio dell’osso disponibile
  4. profondità raggiungibile con l’impianto
  5. relazione dell’impianto con tutte le altre strutture vicine (altri denti, mucose, nervi, vasi, ecc).

Nell’implantologia guidata dai sistemi informatici (tac, software di elaborazione 3d, ecc), invece, l‘intervento viene prima simulato e poi eseguito con l’aiuto di strumenti di misurazione e posizionamento realizzati durante la simulazione (sono delle vere e proprie dime).

implantologia
L’impianto con tecnica guidata viene posizionato in armonia con le altre strutture del cavo orale.

Questo ci consente di identificare le strutture anatomiche che non devono essere danneggiate durante la chirurgia e di posizionare l’impianto nella zona migliore per la salute del paziente. Una volta terminata la fase di progettazione simulata, il software produce una dima chirurgica di precisione che consente di inserire, tramite una piccolissima incisione, gli impianti nell’osso.

Perchè abbiamo scelto l’implantologia guidata?

Con questo metodo, che nel nostro studio si utilizza per il 100% degli impianti, si ottengono i seguenti vantaggi:

  • non ci sono punti di sutura,
  • non ci sono gonfiori,
  • non c’è dolore,
  • non ci sono lividi,
  • anche il sanguinamento è ridotto quasi a zero.

Molto spesso, ma non sempre, è possibile procedere all’avvitamento dei denti nella stessa seduta in cui vengono messi gli impianti.

implantologia
Molti protocolli consentono di mettere anche solo 4 o 5 impianti per realizzare una intera arcata di protesi fissa.

Anche nel caso di paziente edentulo completo che porta una dentiera mobile e possibile mettere una protesi fissa immediata nell’80% circa dei casi trattati. Per fissare correttamente una intera arcata non è necessario mettere un impianto per ogni dente. Ci sono infatti protocolli sicuri e convalidati da decenni di evidenza scientifica che consentono di mettere un limitato numero di impianti (4, 5 o 6, a seconda dei casi) per sostenere come un ponte tutta l’arcata.

Tutti i pazienti possono mettere impianti?

Ogni caso clinico è diverso da tutti gli altri e non esiste una risposta valida per tutti. In alcuni casi è difficile posizionare impianti ed in altri francamente impossibile. Quasi sempre il problema è rappresentato dalla mancanza di osso sufficiente o dalla compresenza di altri fattori di rischio.

E’ sempre il dentista che valuta l’opportunità o la possibilità di posizionare impianti per sostituire denti mancanti o inserire una protesi totale fissa.

Tuttavia bisogna dire che negli ultimi anni, soprattutto grazie ai progressi dell’odontoiatria digitale e delle simulazioni 3d, i pazienti che non possono ricevere impianti si sono molto ridotti. Oggi questi eventi si verificano ancora ma sono quasi una eccezione.

Nei pazienti in cui la quantità o la qualità dell’osso su cui posizionare impianti è scarsa, di solito si procede con due tipi di soluzioni:

  1. spostare la posizione dell’impianto in una zona migliore (quando questo è possibile)
  2. fare un intervento di “miglioramento” dell’osso (sia per altezza che per spessore” prima di mettere l’impianto.

Ti servono altre informazioni sull’implantologia?

Se hai bisogno di altre informazioni sull’implantologia in generale o sul tuo caso specifico puoi prenotare una visita presso il tuo dentista di fiducia. Noi siamo reperibili a questo numero 0290669273.

Entra in contatto con lo Studio

Qualsiasi sia il tuo problema, noi possiamo aiutarti.

Scegli tu come metterti in contatto con il nostro Studio cliccando il bottone qui sotto:

Cerca sul sito

3,289FansLike
3,500FollowersFollow

Ultimi Articoli

Gengive arrossate? Vediamo insieme il perché

Una delle problematiche più comuni legate alla cura del cavo orale riguarda sicuramente la perdita di sangue dalle gengive....

Se smetto di fumare dopo quanto tempo i denti ritornano bianchi?

Il fumo rappresenta uno dei principali nemici della nostra salute orale, sia quando si parla della bocca, sia dell'interno...

Apparecchio invisibile: confronto con il bracket metallico

L’estetica di un sorriso può essere compromessa da molti fattori: occlusione scorretta, spazi tra i denti o, al contrario,...
APRI WHATSAPP
Ciao,
io sono Michela, mi occupo della segreteria di Dental Care.

Come posso aiutarti?

Clicca "Apri whatsapp" e parliamone sull'app!