Parodontologia

DENTISTA A ZELO BUON PERSICO

La Parodontologia è una delle branche dell’odontoiatria e si occupa di studiare e curare il parodonto. Se non sai cosa sia il parodonto devi sapere che il dente non è un corpo isolato nella bocca e che ha bisogno di essere nutrito e sostenuto da alcuni tessuti di supporto che sono chiamati appunto parodonto

Se vogliamo fare un esempio dobbiamo considerare il dente come un albero e il parodonto come il terreno su cui l’albero è inserito.

Il dente si inserisce nell’osso con le sue radici, esattamente come fa un albero. Le radici sono connesse all’osso da una serie di strutture microscopiche come legamenti, piccoli vasi sanguigni, piccoli nervi e altro ancora.

Possiamo dire che la vita biologica di un dente dipende strettamente dal funzionamento del parodonto che lo alimenta e lo sorregge.

Quando il parodonto si ammala andiamo incontro a quella che noi odontoiatri chiamiamo malattia parodontale. La malattia parodontale nel gergo comune è anche chiamata piorrea e può essere rappresentata da livelli di gravità e di estensione molto diversi e specifici per ogni paziente.

Vediamo insieme cos’è la malattia parodontale (o piorrea).

La malattia parodontale

Con il termine malattia parodontale si indicano due tipi di patologie che colpiscono il tessuto di sostegno dei denti:

  • La GENGIVITE, colpisce appunto la gengiva (marginale) ed è caratterizzata da gengive gonfie e sanguinanti. Se adeguatamente trattata è reversibile;
  • La PARODONTITE, anche conosciuta con il termine piorrea, colpisce il tessuto di sostegno dei denti causando perdita sia dell’osso che del legamento. In questi casi infatti si verifica la presenza delle cosiddette tasche parodontali. Se non adeguatamente trattata può portare alla perdita dei denti.

La presenza di tasche parodontali è il segno tipico che dimostra la comparsa di parodontite.

parodontologia
Le fasi della malattia parodontale: dente sano, gengivite, parodontite, perdita del dente.

Cosa sono le tasche parodontali?

Le tasche parodontali sono degli scollamenti che si verificano tra il dente e l’osso in cui è inserito.

Quando lo scollamento è minimo può essere curato, quando è molto avanzato può portare irrimediabilmente alla perdita del dente che non risulta più attaccato all’osso per poter rimanere al suo posto: comincia a muoversi e poi si stacca anche quando è perfettamente sano o non cariato.

Ogni dente può avere una o più tasche parodontali e più o meno gravi rispetto a tutti gli altri denti anche nella stessa bocca. Per questo motivo si possono verificare infiniti scenari diversi da paziente a paziente, o anche nello stesso paziente con il passare del tempo.

Quello che bisogna sapere è che le tasche parodontali, se lasciate a se stesse, progrediscono inesorabilmente anche se in modo non costante. Ma se vengono curate possono essere guarite facilmente nella loro forma iniziale.

tasca parodontale
La formazione graduale della tasca parodontale che porta alla perdita del dente

Per questo noi diciamo che la malattia parodontale è una malattia grave per il dente, ma facile da curare se intercettata in tempo. Questo è il motivo principale per il quale tutti i nostri pazienti hanno appuntamenti di richiamo periodico per fare sedute di igiene orale, ma anche solo per fare delle semplici visite di controllo.

Quali sono le cause della malattia parodontale?

Sia la gengivite semplice che la parodontite sono determinate da diversi fattori di cui il principale responsabile è la placca batterica presente all’interno della bocca.

La presenza di placca batterica è la condizione critica perchè si sviluppi la malattia parodontale e il primo obiettivo della parodontologia è che la placca batterica non si formi oppure venga rimossa immediatamente dopo che si è formata.

La placca batterica è quella sostanza bianco-giallastra e morbida che spesso ricopre come una patina i nostri denti dopo aver mangiato se non laviamo immediatamente i denti in modo accurato. Bisogna dire che molti pazienti diligentemente lavano i denti dopo ogni pasto ma la placca è presente lo stesso: questo dipende dal fatto che le tecniche di spazzolamento non sono adeguate e non sono stati impiegati metodi per la rilevazione della placca residua.

placca dentale
La placca dentale si presenta come una banda bianca o giallastra al confine tra dente e gengiva.

Una placca batterica trascurata tende ad organizzarsi in forma solida e a dare luogo alla formazione di tartaro. Per usare una metafora che esprime il concetto, dobbiamo immaginare il tartaro come le calcificazioni o le concrezioni che si generano nei tubi o nei nostri elettrodomestici.

Mentre la rimozione della placca è abbastanza semplice e richiede semplicemente l’impiego di uno spazzolino (magari associato a filo interdentale e/o scovolino), la rimozione del tartaro è quasi impossibile per il paziente a casa propria e richiede il ricorso a quella che normalmente chiamiamo ablazione del tartaro oppure detartrasi o anche, semplicemente, seduta di igiene orale professionale.

Quali sono i dottori che curano la malattia parodontale?

Tutti i dentisti curano la malattia parodontale, ma in particolare due figure se ne occupano a tempo pieno.

Il professionista più importante in parodontologia è rappresentato dall’Igienista Dentale. L’igienista dentale ha conseguito una Laurea triennale in Igiene Dentale ed i suoi compiti sono proprio quelli di prevenire ed intercettare la malattia parodontale nelle sue forme più lievi in modo che possa essere curata senza danni permanenti.

Uno dei passaggi più importanti è rappresentato dalla diagnosi. La diagnosi di malattia parodontale viene fatta attraverso la visita diretta del paziente (esame obiettivo), l’esecuzione di radiografie (ove necessario), e, soprattutto l’esecuzione del cosiddetto sondaggio delle tasche.

sondaggio parodontale
Il sondaggio parodontale è una procedura semplice che viene eseguita mediante uno strumento manuale (sonda).

Il sondaggio delle tasche è particolarmente importante perchè semplice da eseguire, rapido e soprattutto non comporta effetti collaterali per il paziente. Nel nostro studio l’esecuzione del sondaggio parodontale osserva un protocollo specifico.

Nel nostro studio attualmente sono presenti ben tre igieniste dentali a tempo pieno a riprova che per noi la parodontologia e soprattutto la prevenzione della parodontite sono importanti.

Una figura di rilievo nella malattia parodontale in fase avanzata è rappresentata dal parodontologo. In realtà non esiste una specializzazione vera e propria in parodontologia, pertanto un dentista si definisce parodontologo semplicemente in virtù di un interesse e di competenze specifiche nella disciplina della parodontologia.

Cosa fanno Igienista e Parodontologo?

Dopo aver fatto tutto ciò che era possibile per prevenire l’insorgenza della malattia parodontale, l’obiettivo dell’igienista e del parodontologo è quello di arrestare la progressione della malattia parodontale ed evitare eventuali recidive: questo viene attuato mediante la terapia causale, ossia la rimozione meccanica di placca e tartaro che si sono insediati sotto gengiva e che determinano la formazione della tasca parodontale.

La sola terapia causale non è sufficiente ad arrestare la malattia parodontale, ma è fondamentale che il paziente a casa mantenga un livello di igiene orale ottimale, al fine di evitare che la placca e il tartaro creino problemi ai tessuti di sostegno del dente.

Nel nostro Studio l’Igienista Dentale vi accompagnerà in tutto il percorso, dalla diagnosi alla cura della malattia parodontale e soprattutto vi fornirà tutte le indicazioni per mantenere un alto livello di igiene orale, controllando i risultati nel tempo.

Solo in casi rari ed avanzati faremo ricorso al parodontologo ed alla chirurgia parodontale per cercare di recuperare i tessuti di sostegno che sono andati persi durante la malattia, guarire le tasche parodontali troppo profonde per essere semplicemente curate con l’igiene, o, nei casi estremi, sostituire il dente perso con un impianto.

E’ interessante sapere infatti che l’Implantologia fa parte della parodontologia anche se tutti noi, mentalmente e organizzativamente, la teniamo sempre separata come una disciplina a se stante.

Hai altre necessità sul tema della parodontologia?

Se hai problemi parodontali o ti servono ulteriori informazioni puoi chiedere al tuo dentista di fiducia e troverai le risposte che cerchi. Se serve aiuto puoi anche prenotare una visita presso il nostro studio chiamandoci al numero 0290669273.

Dedichiamo molte energie e molta attenzione alla parodontologia ed alla cura dell’igiene orale.

Entra in contatto con lo Studio

Qualsiasi sia il tuo problema, noi possiamo aiutarti.

Scegli tu come metterti in contatto con il nostro Studio cliccando il bottone qui sotto:

Cerca sul sito

3,281FansLike
3,500FollowersFollow

Ultimi Articoli

Gengive arrossate? Vediamo insieme il perché

Una delle problematiche più comuni legate alla cura del cavo orale riguarda sicuramente la perdita di sangue dalle gengive....

Se smetto di fumare dopo quanto tempo i denti ritornano bianchi?

Il fumo rappresenta uno dei principali nemici della nostra salute orale, sia quando si parla della bocca, sia dell'interno...

Apparecchio invisibile: confronto con il bracket metallico

L’estetica di un sorriso può essere compromessa da molti fattori: occlusione scorretta, spazi tra i denti o, al contrario,...
APRI WHATSAPP
Ciao,
io sono Michela, mi occupo della segreteria di Dental Care.

Come posso aiutarti?

Clicca "Apri whatsapp" e parliamone sull'app!