Post Originale Studio Vassura

Gravidanza e salute delle gengive

La gravidanza, come tutti sanno, non è una malattia ma una condizione fisiologica che dovrebbe essere vissuta come un evento lieto.

Tuttavia, durante la gestazione, si creano condizioni locali e sistemiche (per esempio su base ormonale) che possono predisporre più facilmente la donna all’insorgenza di malattie. Un esempio noto a tutti è quello del diabete.

Per rimanere nell’ambito di interesse odontoiatrico, le gengive delle donne incinte sono più delicate e possono andare incontro a infiammazione e/o sanguinamento con maggiore frequenza.

Solo in rari casi compare una vera e propria malattia parodontale che pone in pericolo la salute dei denti e la loro stabilità.

Consigli per le donne in età fertile

Per questi motivi è bene suggerire a tutte le donne in età fertile alcuni consigli:

  1. prima di affrontare una gravidanza sarebbe meglio assicurarsi di avere una buona igiene orale di base (a domicilio) ed avere effettuato almeno una seduta di ablazione del tartaro per opera di igienista dentale qualificato/a;
  2. appena si ha notizia di gravidanza in corso, insieme a tutte le altre precauzioni, fare una visita di controllo dal proprio Dentista e dalla propria Igienista dentale di fiducia;
  3. nel corso della gestazione, e secondo un calendario che ti verrà indicato dall’Igienista dentale, effettuare controlli periodici mirati a valutare lo stato di salute delle gengive e dei denti mano a mano che i mesi trascorrono.

Un cavo orale sano non protegge solo la futura mamma dalla parodontite (gengive infiammate, gonfie o sanguinanti), ma protegge anche il nascituro da eventuali infezioni a distanza, risultando utile in termini di prevenzione per entrambi.

In questo video la Dott.ssa Erica Avanzi, che opera nel nostro Studio, offre alcuni semplici consigli.

Proponiamo di seguito le risposte ad alcune domande frequenti a cura della SIDP, Società Italiana di Parodontologia.

Perché la salute della bocca è importante durante la gravidanza?

La bocca è una delle principali zone del corpo a essere interessate dai cambiamenti fisiologici e ormonali che avvengono durante la gestazione. L’infiammazione delle gengive tende ad aumentare durante la gravidanza, anche se si esegue un’igiene orale corretta per rimuovere la placca batterica. Le donne in gravidanza possono manifestare gengivite gravidica, epulide gravidica (gonfiore localizzato) o parodontite

Che conseguenze hanno queste malattie?

La gengivite gravidica non comporta di solito danni irreversibili al parodonto (tessuti ossei, connettivi e gengivali che circondano e sostengono i denti) e l’infiammazione normalmente scompare nei mesi successivi al parto. Le epulidi gravidiche se non provocano sostanziali problemi funzionali o estetici non dovrebbero essere rimosse durante la gestazione: possono ripresentarsi o risolversi spontaneamente dopo il parto. Non è descritto un tipo specifico di parodontite da gravidanza, ma la parodontite è un potenziale fattore di rischio per esiti sfavorevoli della gravidanza e per il diabete mellito gravidico.

Che tipo di esiti sfavorevoli della gravidanza sono associati alla parodontite?

La ricerca ha identificato che esistono associazioni tra la malattia parodontale e tre forme di esito sfavorevole della gravidanza: sottopeso del neonato, nascita pre-termine e pre-eclampsia (definita come alta pressione sanguigna materna e sensibile proteinuria, cioè presenza in eccesso di proteine nelle urine), ed anche con il diabete gravidico.

Quali sono i motivi per cui si pensa che la malattia parodontale possa giocare un ruolo nelle complicanze avverse della gravidanza?

Gli studi clinici suggeriscono che batteri provenienti dalla bocca possano colonizzare il feto e la placenta, portati probabilmente dalla corrente sanguigna. Batteri specifici associati alla parodontite sono stati anche associati a esiti negativi della gestazione, ma ancora si conosce poco sul loro preciso ruolo. Ancora non si sa perché alcune donne che presentano infiammazione parodontale presentino esiti negativi e altre donno no, e sono necessari ulteriori studi per comprendere i complessi processi biologici coinvolti.

Il trattamento parodontale durante la gravidanza riduce il rischio di esiti sfavorevoli?

La ricerca mostra che mentre la terapia parodontale non chirurgica durante il secondo trimestre è sicura, non riduce l’incidenza di esiti negativi della gravidanza. Però, la terapia parodontale può ridurre il tasso di esiti sfavorevoli della gravidanza nelle donne che sono ad alto rischio di complicazioni durante la gestazione o in quelle che hanno una migliore risposta al trattamento parodontale. Il ruolo principale del trattamento parodontale durante la gravidanza è quello di migliorare la salute parodontale e generale della donna incinta. La terapia parodontale non chirurgica migliora le condizioni parodontali della maggior parte delle donne in gravidanza affette da malattia parodontale – ma non è in grado di eliminare completamente l’infiammazione gengivale.

Allora, qual è per la donna in gravidanza il miglior momento per sottoporsi a terapia parodontale?

In termini di efficacia nella prevenzione di esiti sfavorevoli, sarebbe meglio intervenire prima del concepimento. Durante la gravidanza, è preferibile ricevere il trattamento parodontale durante il secondo trimestre.

Dove posso trovare maggiori informazioni?

Linee guida dettagliate per donne incinte o che pianificano di avere un figlio si possono trovare sul sito oralhealthandpregnancy.efp.org sviluppato dalla European Federation of Periodontology (EFP). Si consiglia alle donne una visita al loro dentista per un controllo della salute della bocca, incluso un controllo parodontale, quando prevedono una gravidanza o sono nei primi stadi della loro gravidanza. Per chi volesse approfondire il lato scientifico del rapporto tra salute orale e gravidanza, vi sono articoli scientifici molto referenziati – sempre reperibili sul sito oralhealthandpregnancy.efp.org – che spiegano l’importanza della salute della bocca durante la gravidanza, l’associazione tra malattia parodontale e esiti infausti della gravidanza, e gli effetti delle cure parodontali durante la gravidanza.

Fonte: SIDP Società Italiana di Parodontologia

Igiene orale in gravidanza | Studio Vassura | Dentista a Zelo Buon Persico

Prenota un consulto nel nostro Studio

Ultimi articoli

I piercing e la salute della nostra bocca

Il piercing può produrre effetti dannosi alla salute dei denti e della bocca in generale. Tuttavia con pochi semplici...

Scovolino interdentale: questo sconosciuto

Lo scovolino interdentale è un semplice strumento manuale che serve a pulire i denti ed a mantenere un adeguato...

Il colore dei denti: denti bianchi, neri o gialli

Molte persone non sono soddisfatte del colore dei denti e, in generale, tutti preferiscono denti bianchi rispetto a qualsiasi...

Estetica dentale con l’odontoiatria conservativa

L'estetica dentale è un obiettivo che può essere raggiunto con molti mezzi diversi e sono molte le discipline odontoiatriche...

Placca dentale e pastiglie rivelatrici

La placca dentale è un nemico insidioso per la nostra salute orale, ma è facile da combattere. In questo articolo...

Faccette dentali e corone estetiche anteriori

Le faccette dentali rappresentano una soluzione estetica moderna, efficace e reltivamente economica per ripristinare o creare un sorriso gradevole...

Must read

PRF nello studio dentistico: solo da noi

Il nostro studio ha di recente introdotto una nuova...

Diga di gomma: dentista di qualità

Molti pazienti che giungono nel nostro studio per la...

Leggi anche...CONSIGLIATO
Articoli dei Dottori

PRENOTA ONLINE
APRI WHATSAPP
Hai bisogno di aiuto?
Ciao,
io sono Michela, mi occupo della segreteria di Dental Care.

Come posso aiutarti?

Clicca "Apri whatsapp" e parliamone sull'app!