Post Originale Studio Vassura

Scanner intraorale: la nuova era digitale dal dentista

Con l’introduzione degli scanner intraorali nel nostro studio mi sono venute in mente alcune espressioni abusate ed un po’ retoriche: una svolta senza precedenti, un cambiamento epocale, niente sarà più come prima.

Accadeva nel 2011, un’era odontoiatrica fa, ed è tutto vero.

Ora ti spiego perchè, ma soprattutto ti spiego quali vantaggi porta lo scanner ai nostri pazienti.

Cos’è lo scanner ?

Lo scanner intraorale è un vero e proprio scanner in grado di rilevare in 3D il modello della bocca del paziente senza utilizzare i tradizionali metodi meccanici di rilevazione: le vecchie impronte.

In questo modo non è più necessario utilizzare i cucchiai porta-impronte e la pasta con cui quale si era soliti acquisire il modello della bocca: alginato, silicone, ecc

Quali vantaggi porta al paziente?

I vantaggi per il paziente sono tanti. Elenchiamo quelli più importanti:

  1. molti pazienti soffrono durante la presa delle impronte tradizionali, soprattutto per il senso di vomito che il materiale provoca nel contatto con le mucose (gola, lingua, ecc). Con lo scanner iTero questo problema è risolto perchè ha un ingombro ridotto.
  2. iTero non richiede l’uso di materiali per impronta, quindi non ha alcun sapore, alcun odore e non lascia residui di sporco durante le sedute.
  3. la qualità delle prestazioni è molto migliore perchè un processo a controllo numerico è molto più preciso di uno manuale: di conseguenza le lavorazioni sono migliori (apparecchio ortodontico, modelli studio, protesi, ecc.) generando maggiore soddisfazione del paziente.
  4. i tempi di lavoro sono ridotti, quindi il paziente ha un impegno più ridotto presso lo studio, soprattutto se si considera la riduzione degli errori e quindi la ripetizione dell’impronta. Inoltre il trasferimento di un file è molto più rapido ed economico rispetto ad un corriere tradizionale, quindi anche i rapporti con il laboratorio sono molto più rapidi. Il paziente attende meno per avere l’apparecchio o la protesi.
  5. dal punto di vista igienico, lo scanner presenta un minor rischio di infezioni crociate rispetto alla metodica tradizionale con impronte, per le quali il numero di lavorazioni è superiore ed il processo è articolato su più operatori e luoghi diversi.
  6. la riduzione dei tempi e lo snellimento dei processi e dei materiali di lavoro comporteranno anche una riduzione dei costi per il paziente, quantomeno dopo la fase di ammortamento dello scanner

Come è fatto lo scanner?

Lo scanner non è altro che un grosso computer touch screen dotato di un manipolo che assomiglia molto ad una sonda per ecografie. Il manipolo ha una copertura sterile monouso (usa e getta) con cui viene introdotto nella bocca del paziente.

Attraverso una piccola finestra di rilevazione il manipolo cattura l’immagine dei singoli denti e poi li ricompone in una immagine completa della bocca.

L’immagine può essere elaborata dal dentista sia in fase di studio che nella fase di progettazione vera e propria di un apparecchio ortodontico o di una protesi fissa.

Guarda questo video e rimani sbalordito insieme a noi:

Come funziona con gli allineatori trasparenti?

Lo scanner e l’apparecchio invisibile sono prodotti dalla stessa azienda, leader mondiale nell’ambito dell’Ortodonzia. Questa azienda ha messo a disposizione del dentista una sistematica che permette, sia all’ortodontista che al paziente, di visualizzare il modello 3d della bocca in tempo reale alla poltrona.

Ma non è tutto.

In pochi secondi permette all’ortodontista di fare una prima simulazione dell’ipotetico trattamento ortodontico e di visualizzarne i risultati virtuali. Il paziente ha dunque la possibilità, già durante la prima seduta di visita, di capire in che modo il suo problema ortodontico (malocclusione) possa essere risolto e soprattutto “se” può essere risolto.

Questo processo viene comunemente identificato con il nome di ClinCheck.

Una elaborazione successiva consente anche di prevedere i tempi di cura, i relativi costi e quindi di formulare un preventivo.

E’ pericoloso lo scanner?

No, lo scanner non emette alcun tipo di radiazione e non richiede l’impiego di sostanze chimiche. Il procedimento non è per nulla invasivo e non genera alcun tipo di traumatismo sulle mucose.

Il suo meccanismo di azione può essere paragonato a quello di una macchina fotografica associato ad un doppler, i cui rilievi vengono poi elaborati da un processore.

Pertanto l’uso dello scanner è molto utile nei bambini, nei quali il riflesso del vomito durante le impronte tradizionali è molto frequente.

Vuoi provare la tecnologia Scanner?

Se vuoi sapere di più sullo Scanner intraorale, sulla tecnologia e sulle sue applicazioni in odontoiatria digitale chiedi al tuo dentista di fiducia oppure rivolgiti direttamente al nostro studio.

Scanner intraorale | Studio Vassura | Dentista a Zelo Buon Persico

Prenota un consulto nel nostro Studio

Ultimi articoli

Bocca Secca o Xerostomia | Dentista Lodi Zelo

La bocca secca, conosciuta anche come xerostomia o secchezza delle fauci, è una condizione caratterizzata dalla riduzione della produzione...

Cuore sano, sorriso sano | Dentista Lodi Zelo

La salute della tua bocca è uno specchio che riflette la salute generale del tuo corpo, inclusa quella del cuore. In generale esiste una correlazione tra malattie sistemiche e salute del cavo orale. Questo articolo si propone di esplorare il legame tra salute orale e malattie cardiovascolari, offrendoti spunti pratici per curare entrambi gli aspetti della tua salute. Ti aiuterà anche a capire il nostro grado di sensibilità verso questo tipo di argomento.

Diabete e salute orale: una connessione importante | Dentista Lodi Zelo

Hai mai pensato a quanto sia stretta la relazione tra la salute della tua bocca e il diabete? Forse...

La Piorrea, nemico silenzioso | Dentista Lodi Zelo

La Piorrea è una malattia che riguarda le gengive e gli altri tessuti di supporto dei denti. Negli stadi più avanzati porta alla perdita di uno o più denti che potrebbero anche essere integri. Se intercettata per tempo, invece, la malattia può essere curata in modo semplice e poco invasivo. In questo articolo spieghiamo quello che ogni paziente dovrebbe sapere sulla malattia parodontale.

Piezosurgery o chirurgia piezoelettrica | Dentista Lodi Zelo

La piezosurgery o chirurgia piezoelettrica è una metodologia chirurgica innovativa che si sta diffondendo anche in ambito odontoiatrico.Si avvale...

Overdenture o Protesi Rimovibile | Dentista Lodi Zelo

La protesi rimovibile è anche detta Overdenture. E' una protesi che è stabilizzata da impianti, ma può essere rimossa dal paziente sganciandola dal suo supporto metallico. Quindi garantisce stabilità ma, al contempo, anche una perfetta igiene orale. In molti casi l'Overdenture rappresenta il miglior bilanciamento costi/benefici per il paziente.

Must read

Laser Terapia Parodontale | Dentista Lodi Zelo

La Laser Terapia parodontale è una opzione di trattamento della malattia parodontale di recente introduzione che si affianca e si integra alle terapie standard tradizionali: sedute di igiene orale con ablazione del tartaro, levigature radicolari, igiene domiciliare, corrette abitudini alimentari, ecc. Quindi non si deve considerare il Laser come una soluzione alternativa ma come un'arma in più a nostra disposizione. Per questo motivo si arriva ad utilizzare il Laser solo dopo che le terapie tradizionali non hanno dato risultati soddisfacenti.

Alitosi o alito cattivo: cause e cure dal dentista

Molte persone soffrono di alito cattivo o alitosi.Anche la...

Leggi anche...CONSIGLIATO
Articoli dei Dottori

PRENOTA ONLINE
APRI WHATSAPP
Hai bisogno di aiuto?
Ciao,
io sono Michela, mi occupo della segreteria di Dental Care.

Come posso aiutarti?

Clicca "Apri whatsapp" e parliamone sull'app!