Post Originale Studio Vassura

Devitalizzazione dei denti: a cosa serve? fa male? quanto costa?

L’espressione devitalizzazione è molto diffusa sia tra i dentisti che tra i pazienti ed è invalsa nel linguaggio comune anche se non perfettamente appropriata in ambito medico odontoiatrico. Con il termine devitalizzazione si intende comunemente una terapia del dente che consiste nella rimozione del nervo posto al suo interno e la successiva medicazione della cavità rimasta libera dopo tale rimozione.

La devitalizzazione è una delle prestazioni che rientrano nella branca di endodonzia.

Ogni dente ha il suo nervo

Tutti sanno che, in condizioni normali, ogni dente è dotato di una certa sensibilità: per questo motivo un dente malato è dolente. In alcuni soggetti tale sensibilità è più elevata in altri è più ridotta, ma tutti i denti vitali sono in grado di sentire il dolore, la pressione, il caldo e il freddo, ecc. . Ciò dipende dal fatto che all’interno del dente è presente un nervo.

devitalizzazione
La parte interna del dente ha una camera e dei canali: questi accolgono il nervo.

E’ proprio il nervo che, con le sue terminazioni, permette al dente di sentire il freddo, il caldo, l’acido e in alcuni casi anche il dolce.

Il nervo è collocato nella parte più profonda del dente, molto lontano quindi dalla superficie esterna. Quando la superficie esterna non è integra (per esempio a causa di carie o di fratture dello smalto) il nervo è meno protetto della norma. In questi casi le sollecitazioni termiche, meccaniche e chimiche scatenano il dolore più facilmente.

Quando è necessario devitalizzare un dente?

La devitalizzazione di un dente si rende necessaria, in linea generale, quando è impossibile proteggere il nervo a seguito di carie molto estese o fratture oppure quando i batteri sono penetrati all’interno del dente ed intorno ad esso. E’ molto frequente che queste due condizioni si verifichino contemporaneamente.

devitalizzazione
In caso di pulpite il dolore è molto acuto ed il dente deve essere devitalizzato.

Quando il nervo è compromesso viene compromessa anche la cavità all’interno della quale è accolto. Ci riferiamo in particolare alla camera pulpare ed ai canali del dente. Un caso molto frequente e molto doloroso, è rappresentato proprio dalla pulpite, ovvero dalla infiammazione (e infezione) della camera pulpare. Un paziente con pulpite di solito avverte un dolore molto forte e acuto per il quale i comuni farmaci analgesici sono poco efficaci o lo sono per un periodo piuttosto limitato.

Come viene effettuata la devitalizzazione?

Una cura efficace, invece, è la devitalizzazione. Questa si esegue fondamentalmente in quattro fasi:

  1. l’apertura del dente,
  2. la rimozione del nervo e degli altri tessuti molli,
  3. il trattamento dei canali (pulizia, disinfezione e riempimento di materiale inerte),
  4. la ricostruzione del dente.
devitalizzazione
Durante la devitalizzazione si lavora solo all’interno del dente: sulla camera pulpare e sui canali.

Queste operazioni vengono eseguite con l’aiuto di particolari occhiali o microscopi che hanno lo scopo di rendere visibili strutture piccolissime: sono i cosiddetti sistemi ingrandenti o ingrandimenti.

Il dentista (in questo caso endodontista) si avvale poi di altri strumenti specifici come ad esempio il motore endodontico ed il rilevatore apicale. In generale la devitalizzazione di un dente si giova dell’impiego degli strumenti digitali a controllo numerico perchè rendono più accurata la prestazione e più predicibili i risultati.

Sono pochi i dentisti che eseguono la devitalizzazione con i vecchi strumenti manuali e/o senza l’uso di ingranditori. Una devitalizzazione di qualità richiede poi l’utilizzo della diga di gomma: una banalissima barriera meccanica che viene applicata sul dente da curare per evitare che il campo possa essere contaminato durante le operazioni.

Nel nostro studio impieghiamo regolarmente gli ingrandimenti, gli strumenti digitali e la diga di gomma.

La devitalizzazione di un dente fa male?

La devitalizzazione di un dente viene eseguita regolarmente in anestesia locale, pertanto non è dolorosa per il paziente. Il vero problema è che il paziente da sottoporre a devitalizzazione, di solito, ha già una sintomatologia dolorosa molto forte. Inoltre l’eventuale presenza di infezione potrebbe ridurre od ostacolare l’efficacia dell’anestesia.

Per questo motivo il dentista ricorre molto spesso all’impiego di un antibiotico prima di intraprendere la devitalizzazione, con o senza antidolorifici associati.

Dopo l’esecuzione della devitalizzazione, di norma, il paziente non ha dolore perchè la cura è risolutiva. Ci sono eccezioni, come sempre in medicina, dovute ad effetti collaterali della terapia, a complicazioni o a condizioni anatomiche particolari del dente. Si tratta comunque di eventi rari.

Abbiamo preparato il vide che segue per parlarti direttamente della devitalizzazione come prestazione odontoiatrica:

Quanto dura la seduta per devitalizzare un dente?

La devitalizzazione non richiede sempre lo stesso tempo: dipende dal tipo di dente da trattare (incisivo, premolare, ecc.), dalla sua sede e dalle condizioni cliniche in cui si presenta.

Per questo motivo alcune devitalizzazioni richiedono un’ora e altre due o anche tre ore.

La cosa importante è che, quando possibile, la devitalizzazione venga eseguita in una sola seduta, anche se lunga e noiosa per il paziente. E’ nel suo interesse che i canali vengano sigillati (correttamente) nel più breve tempo possibile.

In alcuni casi questo è tecnicamente impossibile e quindi si eseguono due sedute per la stessa devitalizzazione.

Nel nostro studio programmiamo le devitalizzazioni, a seconda dei casi clinici, da un minimo di 60 minuti ad un massimo di 150 minuti e, possibilmente, sempre in una sola seduta.

Quanto costa la devitalizzazione di un dente?

Non esiste un prezzo standard per la devitalizzazione. Perfino nello stesso studio si applicano tariffe diverse a seconda del caso clinico o del tipo di dente da devitalizzare.

Il preventivo dunque viene sempre formulato in modo specifico caso per caso. Si può dire tuttavia che una devitalizzazione eseguita a regola d’arte richiede molto tempo alla poltrona, molta competenza professionale, strumenti costosi e materiali costosi. Per questo motivo il costo di una devitalizzazione per il paziente può oscillare molto.

Nel nostro studio varia da un minimo di 170 € ad un massimo di 680 €, con tutte le eccezioni possibili a questi estremi.

 

Se vuoi ulteriori informazioni su questo argomento ti invitiamo a contattare il tuo dentista di fiducia. In caso di necessità puoi prendere un appuntamento presso il nostro studio.

Devitalizzazione denti | Studio Vassura | Dentista a Zelo Buon Persico
Direttore Sanitario: Dott. Gabriele Vassura, Albo di Lodi n. 63.

Prenota un consulto nel nostro Studio

Ultimi articoli

Bocca Secca o Xerostomia | Dentista Lodi Zelo

La bocca secca, conosciuta anche come xerostomia o secchezza delle fauci, è una condizione caratterizzata dalla riduzione della produzione...

Cuore sano, sorriso sano | Dentista Lodi Zelo

La salute della tua bocca è uno specchio che riflette la salute generale del tuo corpo, inclusa quella del cuore. In generale esiste una correlazione tra malattie sistemiche e salute del cavo orale. Questo articolo si propone di esplorare il legame tra salute orale e malattie cardiovascolari, offrendoti spunti pratici per curare entrambi gli aspetti della tua salute. Ti aiuterà anche a capire il nostro grado di sensibilità verso questo tipo di argomento.

Diabete e salute orale: una connessione importante | Dentista Lodi Zelo

Hai mai pensato a quanto sia stretta la relazione tra la salute della tua bocca e il diabete? Forse...

La Piorrea, nemico silenzioso | Dentista Lodi Zelo

La Piorrea è una malattia che riguarda le gengive e gli altri tessuti di supporto dei denti. Negli stadi più avanzati porta alla perdita di uno o più denti che potrebbero anche essere integri. Se intercettata per tempo, invece, la malattia può essere curata in modo semplice e poco invasivo. In questo articolo spieghiamo quello che ogni paziente dovrebbe sapere sulla malattia parodontale.

Piezosurgery o chirurgia piezoelettrica | Dentista Lodi Zelo

La piezosurgery o chirurgia piezoelettrica è una metodologia chirurgica innovativa che si sta diffondendo anche in ambito odontoiatrico.Si avvale...

Overdenture o Protesi Rimovibile | Dentista Lodi Zelo

La protesi rimovibile è anche detta Overdenture. E' una protesi che è stabilizzata da impianti, ma può essere rimossa dal paziente sganciandola dal suo supporto metallico. Quindi garantisce stabilità ma, al contempo, anche una perfetta igiene orale. In molti casi l'Overdenture rappresenta il miglior bilanciamento costi/benefici per il paziente.

Must read

Odontofobia o Paura del dentista | Dentista Lodi Zelo

L'odontofobia è la paura incontrollabile del dentista e delle cure odontoiatriche in genere. Ha una componente irrazionale che non dipende da elementi oggettivi ed una componente razionale che invece deriva esperienze vissute direttamente o indirettamente, come ad esempio: racconti di altri componenti familiari, precedenti visite o cure, letture, ecc. Nella maggior parte dei casi la paura del dentista è legata alla paura di provare dolore, anche se oggi nel nostro studio l'esperienza dolorosa è quasi del tutto eliminata.

Microscopio odontoiatrico | Dentista Lodi Zelo

Il microscopio odontoiatrico è l'ultimo arrivato nella grande famiglia...

Leggi anche...CONSIGLIATO
Articoli dei Dottori

PRENOTA ONLINE
APRI WHATSAPP
Hai bisogno di aiuto?
Ciao,
io sono Michela, mi occupo della segreteria di Dental Care.

Come posso aiutarti?

Clicca "Apri whatsapp" e parliamone sull'app!